fbpx

Luca Mora, un filosofo in serie A

Spezia, Hegel ed Epicuro: la doppia laurea della mezz’ala pensatrice

In alcune interviste parla di felicità epicurea, Luca Mora.

Quella felicità che la mezz’ala spezzina ha raggiunto giovedì nel paradiso del Picco, centrando la seconda promozione nella massima serie della sua carriera; quella felicità che il 32enne nativo di Parma ha raggiunto poche settimane fa, coronando la sua carriera universitaria con una laurea in Filosofia.

Con il capello fluente e la barba folta, Mora sembra rivestire gli anacronistici panni dei cosiddetti calciatori ribelli: idoli di nicchia, spesso rinnegati, capaci di colorare il calcio italiano con pensieri e opinioni controcorrente. Erano i vari Sollier e Vendrame, erano periodi storici che ammettevano un pallone impegnato, seppur con le dovute riserve e scetticismi di sorta.

Oggi, una figura come quella del condottiero degli ‘Aquilotti’ appare senza dubbio inattuale, un’oasi di profondità e qualità culturale in un panorama da tempo decadente, influenzato da social e apparenza forzata.

Mora, però, non vuole essere idolatrato. Al contrario dei suoi illustri predecessori fonda il suo credo su un’alternatività normale, quasi celata. Rifugge media e riflettori, appare quasi scocciato dell’attenzione riservata alla sua sfera privata.

Non ha Instagram o Facebook, le sue interviste si contano sulle dita di una mano. In una di queste ha candidamente ammesso di sentirsi un fortunato, un privilegiato, di aver potuto scegliere serenamente un percorso accademico che soddisfacesse la sua inclinazione umanistica: una passione, quella per Hegel, Kripke e Kant, nata tra i banchi liceali ai tempi della Primavera clivense.

“Mi piacciono le lingue, parlo inglese e spagnolo, ho studiato tedesco, ma ho scelto una facoltà che mi avrebbe potuto insegnare qualcosa di diverso, e la filosofia mi ha appassionato. Giocando a calcio e guadagnando bene non cercavo una laurea per avere un lavoro. Ho voluto aggiungere questa soddisfazione alla mia vita”, ha dichiarato poco dopo aver discusso la tesi intitolata “Modalità e Mondi possibili”, conseguendo un notevole 108.

Ciò che interessa a Mora, da sempre, è parlare sul prato verde, indicare la via intessendo rapporti sociali, preferendo il collettivo all’individuo. Idee che scaturiscono dal mai nascosto credo politico. “Non è una scelta, io sono di sinistra e basta”, ha risposto seccamente ad un pressante giornalista lo scorso giugno, abbozzando poi ad una “logica socialista del calcio” che potrebbe tenere in piedi l’intero sistema italiano.

Lui, che si definisce ironicamente “fancazzista nell’anima”, non ha mai dimenticato la gavetta, i campi di Prima Categoria, la faticosa emersione dalle torride acque del calcio minore. Lui, che guidava una Punto a metano trovandosi a giocare nei duomi sacri di San Siro e dell’Olimpico, non ha mai scisso il lato etico da quello sportivo.

Divenuto bandiera spallina prima, spezzina poi, è riuscito a farsi amare e venerare in ogni piazza, risultando tanto decisivo sul campo, quanto incredibilmente umano fuori.

Non è dato sapere se a Mora verrà concessa un’altra chance nella massima serie. Quello che è dato sapere, però, è che il Dottore-centrocampista continuerà a “vivere il calcio con filosofia”, come ama professare ai giovani compagni di spogliatoio.

E, forse, la felicità epicurea a cui tanto fa riferimento Luca Mora è proprio racchiusa in queste parole.

Gianmarco Pacione

Sources & Credits

 

 

Photos sources:
https://sport.sky.it/calcio/serie-b/2018/05/08/spezia-intervista-mora-https://www.mundonapoli.it/luca-mora-napoli-bravo-sfruttare-nostri-errori.htmlhttps://calciodangolo.com/2020/08/spezia-frosinone-orario-probabili-formazioni-dove-vederla-tv/https://www.google.com/url?sa=i&url=https%3A%2F%2Fwww.corrieredellosport.it%2Fnews%2Fstadio%2Fcalciomercato%2F2018%2F01%2F24-37398226%2Fcalciomercato_spal_mora_allo_spezia_della_giovanna_all_arezzo%2F&psig=AOvVaw0nzQ54etWT0xWyCbd6IxOs&ust=1598101424642000&source=images&cd=vfe&ved=0CAIQjRxqFwoTCKi--_KtrOsCFQAAAAAdAAAAABAa

21 agosto 2020

Related Posts

Subscribe To Our Newsletter

You have Successfully Subscribed!

Share This