La serie Netflix dedicata al rugby e al suo più leggendario evento

Il celebre attore gallese Richard Burton definiva il rugby come uno spettacolo magnifico: un balletto, un’opera e all'improvviso il sangue di un delitto”. E lo spettacolo magnifico del rugby raggiunge il proprio apice in occasione del suo atto più leggendario, il Sei Nazioni. Seguendo l’esempio di analoghi format dedicati ad altri sport, Netflix in ‘Six Nations: Full Contact’ visita il dietro le quinte di questa manifestazione mistica e ritrae i suoi atipici personaggi.

Freddie Steward, Finn Russell, Ellis Genge, Marcus Smith, Sebastian Porter e Sebastian Negri sono solo alcune delle montagne umane messe a nudo dalle telecamere della piattaforma americana, macchine da guerra che condividono muscoli e dolore, ma anche insicurezze e atipici percorsi esistenziali. Vita privata e palcoscenici mitologici, come Twickenham, si alternano in una gustosa serie documentaristica popolata da normali superuomini, memorie personali, emozioni collettive e birre in spogliatoio. ‘Six Nations: Full Contact’ è un necessario tuffo nella cultura rugbistica, un prodotto capace di avvicinare il pubblico mainstream ad uno sport prezioso e alle sue variegate personalità. Ecco perché entra di diritto nella nostra Watchlist.

Credits

Netflix

Gianmarco Pacione