Il football londinese non ha avuto un lockdown

Recinzioni scavalcate, varchi scoperti dopo attente ricerche, biciclette slegate e squadre casuali. Come si è arrivati a tutto questo?

Nella capitale del calcio mondiale, in quella Londra brulicante di migliaia di squadre spalmate tra Premier League e Non-League football, il pallone non è riuscito a fermarsi anche durante il lockdown.

H. mostra le sue abilità calcistiche a Mabley Green – Marzo 2021
Alcuni giocatori entrano in campo attraverso un buco della rete. Tottenham Power League. Febbraio 2021
Per assicurarsi un campo nel Power League di Tottenham, le squadre spesso nominano un giocatore e lo fanno arrivare alle 8 di mattina. Il suo compito è quello di attendere l’arrivo degli altri e di prenotare il campo – Febbraio 2021 / S. si riposa dopo un match. Tottenham Power League – Marzo 2021

Realizzato negli ultimi mesi del terzo periodo di azzeramento sociale britannico, questo reportage di Joshua T Gibbons ritrae alcuni di quei calciatori amatoriali che, noncuranti delle restrizioni, hanno deciso di seguire il richiamo del prato verde anche in un momento di profonda crisi pandemica.

Il progetto ruota attorno a due campi: Mabley Green nel distretto di Hackney e Power League Tottenham nel distretto di Haringey. Ambiente, azioni e ritratti si combinano per dimostrare fino a che punto si siano spinti questi ragazzi inglesi nel nome del Beautiful Game.

I giocatori discutono riguardo un fallo. Power League, Tottenham – Marzo 2021
Un giocatore abbandona i campi del Power League attraverso un buco nelle rete – Marzo 2021

Credits

Text & Photos by Joshua T Gibbons
IG @joshuatgibbons
joshuatgibbons.com