fbpx

Il pattinaggio di figura è un’arte collettiva

Danza, sincronia, connessioni primitive. Il reportage sul ghiaccio di Dmitry Ermakov

A Kazan prende vita quotidianamente un rito collettivo, un’unione primordiale di corpi e movimenti. Ad inscenarla è il gruppo ‘Tartastan’ di pattinaggio di figura.

Un’arte affascinante, in cui svariati corpi si fondono in un unico organismo, ricordando dipinti primitivi e sprigionando sensazioni profonde, difficilmente accessibili.

Un’inconscia unione d’intenti dal significato superiore, dal sapore di eterna collaborazione insita nel genere umano. A raccontarci tutto questo è il lavoro di Dmitry Ermakov, il suo è un progetto socioculturale, una pattinata fotografica alla scoperta di un’intensa comunicazione non verbale.

Credits

Dmitry Ermakov
WEB dmitryermakov.photo
IG @_dmitryermakov

 

8 maggio 2020

Related Posts

Surfin’ Corona

Surfin’ Corona

A Punta del Este, Uruguay, tavole, onde e pandemia s’intrecciano

El Gran Felipe  

El Gran Felipe  

A Xochimilco, durante la pandemia, si lotta per preservare l’arte della Lucha Libre

Subscribe To Our Newsletter

You have Successfully Subscribed!

Share This