fbpx

Benvenuti all’ippodromo Służewiec

Basta salire sul bus numero 300 per raggiungere uno dei più affascinanti luoghi di sport in Polonia

Reportage di Maksym Rudnik

23 ottobre 2019

Maksym Rudnik ci racconta il suo approccio fotografico al famoso ippodromo di Varsavia: la struttura dedicata alle corse di cavalli più antica e grande di tutta la Polonia. Un crogiuolo di vite umane e animali, una festa che si ripete ciclicamente ogni weekend estivo.

“La linea pubblica con il bus numero 300 è attiva solo durante i weekend di corse. Sono le 13.00 e la temperatura fa muovere le persone più lentamente, le fa parlare poco per comunicare, alcuni addirittura paiono cadere in letargo. Quando l’autobus apre le sue porte le persone ne affollano il panorama interno. Un misto di profumi inizia a riempire lo spazio: snack, dolci, birra. Con il passare dei minuti l’energia della folla inizia ad aumentare, iniziano a prendere piede conversazioni serie. Fantini, cavalli, gare… Tutti i presenti si stanno dirigendo in un luogo speciale, lo Służewiec Racetrack, dove dall’estate all’autunno prendono vita settimanalmente eventi ippici.

Si possono distinguere volti particolari tra la folla: anziani che bazzicano l’ippodromo ogni weekend, giovani vestiti in maniera originale, famiglie intere. Il bus svolta a destra abbandonando la via principale, inizia a seguire strade attorniate da alberi, il centro di Varsavia si allontana sempre più alle nostre spalle. Un’ultima curva e la grande struttura si mostra ai nostri occhi.

La prima corsa è già iniziata. Le urla e gli schiamazzi si mischiano nell’euforia di chi sta vincendo, nel disappunto di chi ha sbagliato scommessa. L’eccitazione cresce arrivando nei pressi del circuito. L’unica cosa da fare, ora, è provare a scommettere.”

Credits

Maksym Rudnik

maksymrudnik.com

IG @maksymrudnik

Related Posts

Share This